Antonio Ballista

Pianista, Concertista

“Malgrado l'apparente futilità del nome, Happy Fingers é qualcosa di molto serio: la certezza di un gioco pianistico fisiologico ottenuto senza alcuno sforzo, ineguagliabile sia per dare inizio a una formazione sia per chi desidera rimetterai in attività. Una intuizione di cui non si sa se ammirare di più la sua semplicità di realizzazione o la genialità dell'invenzione”.

Aldo Ciccolini

Pianista, Concertista

Ha apprezzato Happy Fingers®, sottolineandone l'utilità sia pianistica che fisiologica: "....dopo pochi minuti di esercizio il risultato é un senso di benessere digitale nonché di calma generale  che rende il mio studio al pianoforte quanto mai piacevole ..." "...mi permette di intraprendere costruttive ricerche d'ordine timbrico..."

Riccardo Zadra

Pianista, Concertista

“Happy Fingers é uno strumento di grande utilità ed efficacia. Quando ho iniziato ad usarlo venivo da un periodo di inattività e mi ha aiutato a recuperare in brevissimo tempo tutta la mia abituale funzionalità manuale. Aiuta a risparmiare ore di studio  spesso faticose e dispendiose. Ho adottato Happy Fingers nelle lezioni, in conservatorio e nell’accademia pianistica dove insegno, perché lo trovo straordinariamente utile per comprendere in modo diretto e pratico i principi fisiologici naturali della tecnica pianistica”.

Copyright Tiziano Poli © 2012 - Tutti i diritti riservati. P.IVA 05951990968

Arnoldo Mosca Mondadori

Presidente del Conservatorio “G. Verdi”di Milano

“Un moderno Archimede, con gli occhi pieni della luce di chi sa inventare grandi cose e nello stesso tempo rimane semplice, senza alcuna presunzione: Tiziano Poli rappresenta per il nostro Paese una vera e propria eccellenza. Con Happy Fingers, la sua invenzione, la vita di centinaia di studenti, docenti e musicisti, sarà  stata migliore”.


Tiziano Poli

Ideatore di HAPPY FINGERS®

Pianista, concertista, docente presso il conservatorio di “G. Verdi” di Milano.

Tiziano Poli compie gli studi musicali presso il Conservatorio G. Verdi di Milano, diplomandosi a pieni voti in Pianoforte e Organo. Successivamente segue i corsi di perfezionamento all’ “Ecole Internationale de Piano” di Losanna con Fausto Zadra, divenendone in seguito assistente. Nel 1982 gli viene assegnato all ‘unanimità il  I premio alla XX edizione del concorso pianistico “A. Speranza”di Taranto. Fin dai primi anni di attività collabora con prestigiose società musicali, nazionali ed internazionali.
Il suo repertorio comprende, oltre alla letteratura tradizionale, brani di rara esecuzione come le Sinfonie di Beethoven nella versione pianistica di  F. Liszt  o alcune trascrizioni pianistiche da opere per Organo di J.S. Bach di Busoni, Liszt, d’Albert ecc.

La duplice veste strumentale gli ha consentito di eseguire nello stesso concerto brani originali per organo di J.S.Bach seguiti dalle relative trascrizioni  pianistiche di Liszt, Tausig, Busoni.
Ha pubblicato   per La Nuova Era un CD   con “Eine Faust Symphonie” di F. Liszt nella versione dellautore per due pianoforti. Gli studi sulla“Meccanica Fisiologica della Tecnica Pianistica”, disciplina che ha per obiettivo l’incremento naturale dei mezzi pianistici, lo hanno portato a ideare Happy Fingers®, dispositivo innovativo che consente una naturale e fisiologica sollecitazione di tutti i muscoli della mano.

 

Jura Margulis

Pianista, Concertista

“... actually a very good idea”.

Franco Cerri

Chitarrista, Concertista

“Nella mia lunga attività ho dovuto confrontarmi spesso con problemi tecnici di ogni natura. Happy Fingers mi è stato presentato come un oggetto rivoluzionario, che avrebbe risolto molte delle mie preoccupazioni e mosso da una forte curiosità e qualche dubbio, dopo averlo provato posso affermare che lo strumento ideato dal M°Poli non solo mantiene appieno quanto promette, ma aiuta in modo sensibile chi ha fatto della musica il proprio lavoro e la propria vocazione”.

Nazzareno Carusi

Pianista, Concertista

“Happy Fingers consente alle dita, con pochi movimenti, il lavoro e il risultato fisiologico di ore d’ applicazione allo strumento, evitando il sovraccarico di lavoro tecnico (spesso, purtroppo, errato) che molte volte è causa della loro stanchezza, se non peggio”.

Fabrizio Campanelli

Compositore, Produttore

“La mia attività esige una mano sempre pronta ma offre pochissimo tempo per mantenerla in esercizio, anzi molto spesso non ne offre affatto. Le difficoltà e i disagi creati da dita che non seguono il pensiero, con Happy Fingers, sono eliminati e anche la mancanza di tempo non è più un problema. Devo al M° Poli, alla sua Conoscenza e al suo genio tutto ciò che di bello la musica ha potuto regalarmi”.

Guido Boselli

Violoncellista, concertista

Docente di violoncello presso il Conservatorio di Como

“Uso costantemente Happy Fingers, anche con i miei allievi in conservatorio. Lo considero uno strumento utilissimo per tenere in esercizio i movimenti corretti della mano e fondamentale nei momenti in cui non sia possibile utilizzare il violoncello”.

Giovanni Mazza

Organista, concertista, direttore d’orchestra

Docente di organo presso il conservatorio di Milano

“Ringrazio Tiziano Poli per il prezioso regalo che ha fatto a tutti noi che suoniamo e insegnamo a suonare uno strumento a tastiera. La sua idea, geniale e semplice come l’uovo di Colombo, applica un sistema di principi assai complesso a un meccanismo sorprendentemente elementare, di utilità impagabile soprattutto per chi ha poco tempo e esigenze artistiche che richiedono mezzi tecnici sempre efficienti e grande controllo. Posso dire che i benefici che derivano dai brevi tempi di applicazione consigliati sono immediatamente gratificanti e decisamente ampi a fronte di un impegno richiesto davvero minimo”.

Franco Scala

Fondatore e Direttore

Accademia Pianistica Internazionale“Incontri col Maestro”di Imola

“Con un assiduo lavoro il pianista può crearsi una tecnica virtuosistica, ma la difficoltà maggiore è averne il controllo. E’ per tale motivo che trovo Happy Fingers un’idea geniale. Esso aiuta a togliere rigidità alla mano dandole una fluidità motoria naturale. Crea inoltre un rapporto diretto cervello-dito indispensabile per ottenere un bel suono!”.

ACQUISTAacquista.html
ESPERIENZE
SUPPORTOsupporto.html
PRINCIPIprincipi.html
HOMEhome_ita.html